Un romanzetto canaglia (R.Bolaño)

Mi era piaciuto molto I detective selvaggi; ho preso (quasi per sbaglio, stavo cercando La letteratura nazista in America) e letto in un attimo Un romanzetto canaglia (R.Bolaño, Selerio 2005). Romanzo molto breve, di ritmo molto veloce ed ambientazione romana (?). Quattro balordi, un tentato crimine, un amore impossibile; tre storie che si intrecciano, distanti dalla complessità della saga dei realvisceralisti, e comunque piacevole. Nel tono e nei modi, può ricordare Amelie Nothomb.
Sabato 12 Novembre 2005 at 08:43 am | | letture

due commenti

Giù_

Amelie Nothomb? sul serio?
…mi sto incuriosendo…

Giù_, () (URL) - 15-11-’05 04:34
Vincenzo

Giù_: guarda, non sapevo se scriverlo o meno. A me la Nothomb piace, e Bolaño pure, ma non sono esattamente simili; eppure in questo romanzo breve qualcosa di adiacente c‘è.

Vincenzo, () (URL) - 15-11-’05 11:47
Emoticons

Questa domanda serve per prevenire commenti spam da parte di programmi (chiedo scusa per l'imbecillit della cosa).
 

Mantenere le informazioni personali?
Nascondi email
Note: Tutti i tag HTML eccetto <b> e <i> saranno rimossi dal commento. Puoi inserire link semplicemente scrivendo l'url o l'indirizzo di e-mail.