Maurits Roes Trio: Essential elements

Non mi occupo mai di musica, men che meno di jazz. Segnalo però l'uscita di un disco di un "quasi parente" per un'etichetta olandese: Essential elements (Maurits Roes Trio, OAP Records). Emanuel Donadelli è il batterista del gruppo, ed autore di alcuni brani. Ha suonato abbastanza in giro, ma mai in Italia (piazza non facile).

Mercoledì 28 Marzo 2007 at 2:36 pm | | succede | Nessun commento

PoeCamp a Bazzano

L'incontro di Bazzano oragizzato da Ansuini e Fantuzzi su "Blog e nuovi media nella diffusione della poesia italiana contemporanea. Idee e sviluppi futuri", diventa anche PoeCamp: un modo per avvicinare chi normalmente non si interessa più di tanto alla poesia. Del resto, il meeting era già vicino all'idea di Barcamp, che è di fatto una conferenza aperta (una non conferenza, in teoria).

Mercoledì 28 Marzo 2007 at 08:32 am | | doubleVie, succede | Nessun commento

I critici: solo intrusi, o il sale della terra?

Ricevo e volentieri diffondo:

Il Dipartimento di Studi Europei e Post Coloniali - Sezione Germanistica dell'Università Ca' Foscari di Venezia  organizza una tavola rotonda dal titolo "I critici: solo intrusi, o il sale della terra?". Partecipano A. Berardinelli, G. Ficara, R. Galaverni, F. Haas, E. Zinato; coordina Anna Maria Carpi.

La tavola rotonda si tiene il 27 aprile alle ore 10, presso l'Aula Studenti, Dorsoduro - Zattere 1405 (Venezia). Per informazioni: tel. 041234 7811 - 7813

Martedì 27 Marzo 2007 at 4:07 pm | | doubleVie, succede | Nessun commento

Lietoblog: un nuovo blog multiautore

Da qualche giorno è attivo un nuovo blog multiautore: Lietoblog. Dal disclaimer:

LietoBLOG è un weblog collettivo a cui possono partecipare gli autori pubblicati dalla casa editrice LietoColle, dedicato alla diffusione della letteratura e in particolare della poesia. Nasce a dicembre del 2006, da un’idea di Michelangelo Camelliti e di Christian Sinicco, che per la realizzazione ha contattato l’ingegno di Vincenzo Della Mea, mechanè e Deus ex machina del progetto.
Successivamente sono stati individuati gli amministratori, nelle persone di Vanni Schiavoni e Stefano Salvi. Gli autori di LietoBLOG sono assolutamente indipendenti nella loro attività dalla casa editrice LietoColle, senza l’appoggio della quale, però, il laboratorio non avrebbe senso.

Il resto è leggibile sul sito del blog.

Lunedì 26 Marzo 2007 at 11:34 am | | doubleVie | Nessun commento

Fabiano Alborghetti in podcast

Oggi, un paio d'ore più tardi delle altre domeniche (e non solo per il cambio d'ora), ho messo online il nuovo podcast: Fabiano Alborghetti, con un brano dal suo Registro dei fragili.

Colgo l'occasione per un link: in Farapoesia c'è una nota su Francesco Tomada, poeta "delle mie parti".

Domenica 25 Marzo 2007 at 12:17 pm | | doubleVie | Nessun commento

Live dal BlogMeeting: appunti sulla blogosfera poetica

Qualche appunto su ciò che ho detto io, riferito ad un'analisi quantitativa che ho cominciato tempo fa sui blog poetici (ancora in corso, per cui i dati sono preliminari):

- per il momento ho esaminato 6 blog: liberinversi, vocativo, Frucco, fabryPoesiaeSpirito, AbsolutePoetry, Universopoesia
- Nel periodo: tutto maggio 2006

TOT - liberinversi vocativo frucco Fabry Absolute UniversoP.
58 post 7 5 7 8 26 5
2366 commenti 316 150 319 1279 211 91
125 commentatori 48 26 44 30 30 22
- Traffico "interno" 98 68 73 401 87 34

Ci sono 125 commentatori "unici", che si firmano come tali; e pochi anonimi.

Quanto girano i commentatori tra i blog?

Dei 125, 90 commentatori frequentano un unico blog, producendo 631 commenti. Poiché 40 risultano avere un solo commento nel mese, e quindi si possono considerare utenti casuali, gli altri 50 producono in media 12 commenti al mese.
Da questo risulta che nei sei blog considerati, e nel mese del campione, sono solo 35 quelli che fanno rete commentando nei vari blog poetici, producendo in tutto 1654 commenti. Sottratto Fabrizio Centofanti (431 post), significa circa 35 post a testa nel mese.

Giulio Mozzi ha commentato che esiste un popolo dei commentatori che è notevolmente diverso da quello dei lettori (che sono molto di più), e non ci si può basare sulle caratteristiche dei commentatori per determinare le caratteristiche dei lettori.

Venerdì 23 Marzo 2007 at 4:09 pm | | doubleVie | Nessun commento
Tag usati: ,

Oggi di qua e di là

Oggi sono al BlogMeeting di AbsolutePoetry, dalle 11 alle 12:30 e dalle 16 alle 17:30. Partecipano: Manila Benedetto (Booksblog), Vincenzo Della Mea (PoEcast), Gianfranco Fabbri (La costruzione del verso), Francesco Forlani (Nazione Indiana), Massimo Gezzi (AbsolutePoetry/Atelier), Stefano Guglielmin (Blanc de ta nuque), Andrea Inglese (Nazione Indiana), Giampiero Marano (Dissidenze), Stefano Massari (FuoriCasa.Poesia), Giulio Mozzi (Vibrisse), Luigi Nacci (AbsolutePoetry), Massimo Orgiazzi (LiberInVersi), Erminia Passannanti (Erodiade).

Invece su Nazione Indiana, su mio suggerimento, Andrea Inglese ha inserito un brano da Armi, acciaio, malattie di Jared Diamond. Leggendo il libro mi era parso fosse il periodo giusto, ed Andrea è stato d'accordo (le foto sono sue ;-) ).

Venerdì 23 Marzo 2007 at 07:41 am | | doubleVie, succede | Nessun commento
Tag usati: , ,

Il ponte (V.Trevisan)

Il ponte (un crollo) (V.Trevisan, Einaudi 2006) è un libretto agile come le opere precedenti di Trevisan, che si fa pure leggere rapidamente in virtù del ritmo spedito che influenza la lettura. Io avevo già letto le sue cose precedenti, ed in particolare I quindicimila passi, che mi era piaciuto molto, con la sua ossessione per Bernhard che avevo trovato pure in Nicole Müller, e che compare anche qua. Christian Raimo su Nazione Indiana critica l'aspetto più morale/moralista del ibro: l'invettiva dell'italiano che è all'estero e guarda indietro al suo paese, schifato. Effettivamente la parte che mi è parsa più debole è proprio l’invettiva, un po' scontata (e non che nei libri precedenti mancasse l'impegno civile, anzi: ma era più amalgamato). Chi già apprezza Trevisan lo legga che è sempre un bel libro, chi non lo conosce legga prima I quindicimila passi.

Lunedì 19 Marzo 2007 at 12:21 pm | | letture | Due commenti
Tag usati: ,

Silvia Caratti in podcast

Oggi sul poDcast di PoEcast è il turno di un'altra poetessa che frequenta poco il giro dei blog poetici: Silvia Caratti (ed un obiettivo che vorrei perseguire è proprio quello di portare qua anche chi normalmente non è su Web). Silvia Caratti è inclusa nell'antologia Orchestra (Lietocolle 2007); lo dico perché proprio ieri sera ero a Trieste alla presentazione, anche se Silvia non c'era. Buon ascolto a tutti.

Domenica 18 Marzo 2007 at 09:19 am | | doubleVie | Nessun commento
Tag usati: , , ,

Poecast: problemi tecnici

Questa mattina si stanno verificando dei problemi tecnici non dipendenti da me, ma dal provider: Poecast pare inaccessibile. Si è già verificato in passato, e spero si risolva presto, ma se ricapita magari sposto tutto altrove (anche se è un peccato, perché TopHost è veramente economico...).

Sabato 17 Marzo 2007 at 10:35 am | | doubleVie | Nessun commento

Orchestra: poeti all'opera a Trieste

Sabato 17 marzo, alle ore 18.00, presso le sale storiche dell’antico Caffè San Marco di Trieste, sarà presentata l’antologia "ORCHESTRA" (Lietocolle, 2007).
L’iniziativa, organizzata dall’Associazione Altamarea, si pone come il primo appuntamento di un progetto che Lietocolle intende sviluppare affidando la direzione artistica, di volta in volta, a maestri diversi.
Maurizio Cucchi presenterà gli autori antologizzati. Interverranno alla manifestazione l’editore Michelangelo Camilliti, i poeti Fabrizio Bernini, Silvia Caratti, Lorenzo Caschetta, Massimo Dagnino, Amos Mattio, Francesco Osti, Alberto Pellegatta, Mary B. Tolusso e Matteo Zattoni.
Rina Rusconi, presidente dell’Associazione, introdurrà la serata.

Mercoledì 14 Marzo 2007 at 9:29 pm | | doubleVie, succede | Nessun commento
Tag usati:

Teatro di Poesia Teatro d'Azione

E' questo già il quinto anno per Teatro di Poesia Teatro d'Azione, laboratorio teatrale diretto da Alessandro Berti, con la collaborazione di Alberto Bellandi; i poeti ospiti sono Pierluigi Cappello e Fabio Pusterla. L'organizzazione è come di consueto a cura della Scuola Popolare di Teatro. Ecco gli appuntamenti ad ingresso libero:

OMBRE Un poemetto inedito di PIERLUIGI CAPPELLO - Udine, via Pozzuolo 330 - Parco del DSM, padiglione 21
15 -16 marzo ore 17.00 - 22.00
17 marzo ore 15.00 - 20.00
18 marzo ore 15.00 - 18.00
lezioni di laboratorio
- Udine, via Pozzuolo 330 - Parco del DSM, padiglione 21
18 marzo ore 18.00 - 20.00
lezione finale aperta e incontro pubblico con Pierluigi Cappello

FOLLA SOMMERSA Un viaggio nel mondo poetico di FABIO PUSTERLA
- Udine, via Pozzuolo 330 – Parco del DSM, padiglione 21
10 - 11 - 12 aprile ore 17.00 - 22.00
13 aprile ore 17.00 - 20.00
lezioni di laboratorio
- Udine, via Pozzuolo 330 - Parco del DSM, padiglione 21
13 aprile ore 20.00 - 22.00
lezione finale aperta e incontro pubblico con Fabio Pusterla

Ecco il resto del comunicato della Scuola Popolare:

(leggi il resto)

Martedì 13 Marzo 2007 at 3:01 pm | | doubleVie, succede | Due commenti
Tag usati: ,

Questa sera in libreria

Udine, libreria Feltrinelli, ore 18: presentazione udinese di AbsolutePoetry e in contemporanea della raccolta di poesie Viadalfreddo. Per quest'ultima, ci saranno: Matteo Danieli, Vincenzo Della Mea, Flavio Santi, Christian Sinicco, Mary Barbara Tolusso, Luigi Nacci, Maurizio Mattiuzza, Ambra Zorat e Stefano Bulfone.

Martedì 13 Marzo 2007 at 08:10 am | | doubleVie, succede | Nessun commento
Tag usati:

Alessandro Ansuini in podcast

Questa domenica nel PoDcast di PoEcast è il turno di Alessandro Ansuini, con leggero accompagnamento musicale. Buon ascolto.

Domenica 11 Marzo 2007 at 09:08 am | | doubleVie | Nessun commento

Armi, acciaio, malattie (J.Diamond)

 Altro libro affascinante di Jared Diamond: Armi, acciaio, malattie. Breve storia del mondo negli ultimi tredicimila anni (J.Diamond, Einaudi 2006; in realtà edizione riveduta e corretta). Diamond parte da una domanda importante e difficile: Perché gli europei hanno assoggettato gran parte degli altri popoli? La risposta razzista che viene in mente per prima a tanti è confutata dall'autore con abbondanza di argomenti pratici, che identificano nelle condizioni ambientali lo sviluppo precoce e poi il mantenimento di una situazione di superiorità oggettiva. In altre parole: l'agricoltura è nata prima dove esistevano piante domesticabili, e lo stesso vale per l'allevamento, sviluppatosi dove c'erano animali domesticabili. La distribuzione delle une e degli altri non è stata equa nei vari continenti, come non sono state eque, per cause orografiche, le probabilità di diffusione delle invenzioni. Avere l'agricoltura prima è significato svilupparsi prima, mantenere una casta di nullafacenti (militari, religiosi, ma anche i produttori di cultura, invenzioni incluse). E' significato anche sviluppare malattie e subito anche le difese contro di esse: malattie che hanno permesso la conquista praticamente di ogni altro popolo di cacciatori-raccoglitori, più che l'abilità militare o il possesso del cavallo. Questi ultimi infatti non vivevano in promiscuità con gli animali (da cui derivano buona parte delle malattie infettive che ci colpiscono), ed essendo nomadi non vivevano nemmeno vicino ai propri escrementi. 

Bello come Collasso (che nasce dopo e sviluppa qualche tema di questo libro), ed allo stesso modo un po' ridondante, è un libro piacevole da leggere come un paio di romanzi.

Giovedì 08 Marzo 2007 at 1:57 pm | | letture | Due commenti

In Carte nel vento e Tellus (e altrove)

Segnalo due uscite che mi riguardano: sull'ultimo numero di Carte nel vento c'è un mio articolo intitolato "Un colpo d'occhio sulla rete della poesia", a proposito di blog e di Poecast; e Fabiano Alborghetti mi tratta bene nella rubrica Cercando l'oro che tiene su TELLUSfolio.

Nel tempo dei blog sono già passati, ma la poesia dovrebbe rimanere: quindi segnalo anche i testi di due amici, apparsi negli ultimi giorni: Mary Barbara Tolusso su Liberinversi e Giovanni Fierro su Farapoesia.

Martedì 06 Marzo 2007 at 08:30 am | | doubleVie | Nessun commento

Voci allo specchio a Treviso

Venerdì 9 marzo alle ore 21:00 nell'Auditorium di Palazzo Bomben (Via Cornarotta, 7 - Treviso) si potranno ascoltare alcune delle voci più rappresentative della poesia italiana attuale, riunite in un incontro conversazione condotto e curato dalla scrittrice e giornalista Isabella Panfido.

A dar voce alla propria produzione lirica saranno , , , tre presenze rilevanti nel panorama della poesia italiana che, insieme a Isabella Panfido, si racconteranno attraverso le loro poesie e si confronteranno con un testo poetico di un'autrice di ieri o di oggi , scelto da ciascuna per amore o per odio, per simpatia o antipatia, un testo che funga da specchio alla rispettiva poetica.

Le protagoniste saranno inoltre invitate a leggere una selezione di brani inediti del proprio repertorio, consentendo così al pubblico di vedere dentro allo spazio a volte inaccessibile dell'inedito poetico italiano e offrendo spunti per una riflessione comune sul senso del fare poesia oggi, filtrato attraverso lo sguardo e l'esperienza femminili.

Ulteriori informazioni qui.

Lunedì 05 Marzo 2007 at 11:36 am | | doubleVie, succede | Nessun commento

Maria Grazia Calandrone in podcast

Altra voce femminile da oggi nel PoDcast di PoEcast: Maria Grazia Calandrone, con una bella poesia e triste intitolata "L'altare della specie".

Domenica 04 Marzo 2007 at 09:46 am | | doubleVie | Due commenti