Stabat Mater (T.Scarpa)

Di solito non ho idea di chi vinca i premi di narrativa, comunque mi sono letto il Premio Strega di quest'anno (Stabat Mater, T.Scarpa, Einaudi 2009). Di Scarpa avevo già letto con moderato piacere Occhi sulla graticola e Amore®, poi mi ero un po' stufato. Questo brevissimo epistolario, omaggio a Vivaldi, è il monologo (molto musicale) di un'adolescente ospite dell'orfanotrofio in cui Vivaldi va ad insegnare musica. La protagonista, ottima musicista, scrive alla madre ignota, ovviamente senza risposta; i pochi dialoghi sono interiori, con una figura immaginaria di ruolo simile all'uomo-coniglio di Donnie Darko. Il libro si chiude bruscamente, alla lunghezza probabilmente perfetta per una struttura di questo tipo, ma sono rimasto perplesso. Piacevoli le note finali dell'autore.

Lunedì 24 Agosto 2009 at 11:40 am | | letture

Nessun commento

Emoticons

Questa domanda serve per prevenire commenti spam da parte di programmi (chiedo scusa per l'imbecillit della cosa).
 

Mantenere le informazioni personali?
Nascondi email
Note: Tutti i tag HTML eccetto <b> e <i> saranno rimossi dal commento. Puoi inserire link semplicemente scrivendo l'url o l'indirizzo di e-mail.