Zia Mame (P.Dennis)

Sempre tra le cose leggere portate in viaggio, c'è anche Zia Mame (P.Dennis, Adelphi 2009). Pubblicato negli Stati Uniti negli anni '60, è costituito da una serie di racconti legati da un filo (sottile), tanto per dargli un'aria da romanzo. Zia Mame è la zia dell'orfano che nel libro si chiama come l'autore, e che lo adotterà esclusivamente in quanto unica parente; il padre benpensante potendo scegliere non lo avrebbe mai affidato ad una tale fuori di testa. Lei è effettivamente fuori di testa e ne combina di tutti i colori. Io a leggerlo mi sono divertito: di nuovo, difficile parlare di capolavoro, però la comicità a volte è molto meno interessante. Scrittura veloce, anche se è lunghetto mi è stato facile arrivare in fondo. Considerata l'età - è un libro degli anni '60 - è anche piuttosto disinibito, anche se Bluino su Anobii trova un vizio di traduzione che nella versione italiana nasconde un cenno all'omosessualità presente nell'originale.

Venerdì 02 Ottobre 2009 at 1:23 pm | | letture

Nessun commento

Emoticons

Questa domanda serve per prevenire commenti spam da parte di programmi (chiedo scusa per l'imbecillit della cosa).
 

Mantenere le informazioni personali?
Nascondi email
Note: Tutti i tag HTML eccetto <b> e <i> saranno rimossi dal commento. Puoi inserire link semplicemente scrivendo l'url o l'indirizzo di e-mail.