Stella distante (R.Bolaño)

Dopo tanto tempo ho riletto un Bolaño, Stella Distante (Sellerio 2009). Vicino a I detective selvaggi per stile ed ambientazione, mi è quindi piaciuto anche questo. E' la solita sarabanda di verità e leggenda (con prevalenza della leggenda, sembrerebbe), però qua qualcosa di inquietante in più c'è: il Cile  terribile della dittatura. Carlos Wieder, pur in modo limitante, mi ha ricordato i personaggi di un paio di canzoni dei CCCP (Battagliero e Tu menti).

Chi cerca un romanzo con capo e coda, cerchi pure altrove...

Venerdì 30 Ottobre 2009 at 2:09 pm | | letture
Tag usati: , ,

due commenti

dinahrose

Bolano autore complesso ed affaticante, vale però senza dubbio la pena , ogni difficoltà e salita è compensata dalla sua (sovente incompresa, salvo questi ultimi periodi in cui è diventato “ quasi” di moda” ) genialità.
Dinahrose

dinahrose, - 25-11-’09 11:33
carmelo

mi piacerebbe molto conoscere la tua esperienza di *lettore * di Bolaño:
Come lo hai consociuto, come e’ stato il primo impatto cosa ti ha colpito maggiormente nello stile nei personaggi nei temi dei suoi libri…….

carmelo, () (URL) - 30-11-’09 19:04
Emoticons

Questa domanda serve per prevenire commenti spam da parte di programmi (chiedo scusa per l'imbecillit della cosa).
 

Mantenere le informazioni personali?
Nascondi email
Note: Tutti i tag HTML eccetto <b> e <i> saranno rimossi dal commento. Puoi inserire link semplicemente scrivendo l'url o l'indirizzo di e-mail.