Un luogo incerto (F.Vargas)

E' il primo Vargas che leggo (Un luogo incerto, F.Vargas, Einaudi 2009), e non ne sono stato granché contento; troppo splatter/gotico per i miei gusti, anche se ad un certo punto ho dovuto finirlo perché mi ero incuriosito. Difficile dire di più senza fare anticipazioni. Se qualcuno ha da suggerirmene un altro che sia esemplare, ci riprovo.

Mercoledì 11 Novembre 2009 at 7:35 pm | | letture
Tag usati: , ,

due commenti

Mario Zucconelli

Ho letto almeno “L’uomo a rovescio” e “Nei boschi eerni”; mi sono piaciuti molto, sia la scrittura che le trame. Il poliziotto è un bel personaggio; la ragazza al suo fianco, che legge manuali e cataloghi di materiale idraulico e di attrezzi, è fantastica.
Mi sono fermato prima di comprare questo di cui parli, per un mio triste pregiudizio ideologico: infatti non mi è per nulla piaciuta la sua difesa di Battisti (il suo compagno, di cui ci sono oggi notizie sulla questione dell’estradizione dal Brasile); non per il merito, opinabile, ma per gli argomenti che usava.
Magari lo leggerò. E’ comunque una scrittrice che apprezzo.
Saluti.

Mario Zucconelli, () (URL) - 14-11-’09 18:38
andrea

I più belli, davvero belli, sono secondo me “Sotto i venti di nettuno” e “Parti in fretta e non tornare”: condivido invece il giudizio negativo sul luogo incerto.
saluti andrea

andrea, () - 23-12-’09 11:52
Emoticons

Questa domanda serve per prevenire commenti spam da parte di programmi (chiedo scusa per l'imbecillit della cosa).
 

Mantenere le informazioni personali?
Nascondi email
Note: Tutti i tag HTML eccetto <b> e <i> saranno rimossi dal commento. Puoi inserire link semplicemente scrivendo l'url o l'indirizzo di e-mail.