Figlio del secolo (T.Maniacco)

Figlio del secolo (ed. KappaVu, 2008) è un altro racconto autobiografico di Tito Maniacco, relativo questa volta al periodo dell'infanzia e prima adolescenza fino alla seconda guerra mondiale, ed è anche la storia di Udine, o perlomeno di una sua parte: i borghi in cui il piccolo Tito giocava assieme ad i suoi coetanei. Se è storia, è storia dal basso: i ricordi infantili si intrecciano con la successiva formazione intellettuale di Maniacco, che rimette assieme, ricostruisce, fondendo, nel presente del racconto, il prima che come storico del Friuli Maniacco conosceva bene ed il poi, quello che è diventato grazie o nonostante quel presente.

Confesso che come scrittura mi è piaciuto un po' meno di Mestri di mont; forse per la misura diversa, in quanto la brevità di Mestri di mont non lascia modo di divagare troppo. Nel Figlio del secolo, ben più corposo, il filo è meno teso, corre dietro alle infinite curiosità del Maniacco lettore prima di tutto e scrittore e pittore e politico (come peraltro in diversi altri suoi testi).

Domenica 20 Giugno 2010 at 10:39 am | ¶ | letture
Tag usati: , ,

Nessun commento

Emoticons

Questa domanda serve per prevenire commenti spam da parte di programmi (chiedo scusa per l'imbecillità della cosa).
 

Mantenere le informazioni personali?
Nascondi email
Note: Tutti i tag HTML eccetto <b> e <i> saranno rimossi dal commento. Puoi inserire link semplicemente scrivendo l'url o l'indirizzo di e-mail.