Storie Naturali - Raffaelli Editore, 2016

Dopo lunga gestazione, è finalmente pubblico il mio Storie naturali (poesie 1992-2015), edito da Raffaelli in Rimini, con postfazione di Mary B.Tolusso. Un'anticipazione dei contenuti l'ha fatta Alessandro Canzian sul suo blog

Ne leggerò estratti durante Residenze Estive , il 22 giugno alle ore 18 presso il sito archeologico di San Giovanni in Tuba di Duino, e poi presso l'osteria Stazione di Chiusaforte il 12 agosto alle 2030.

| Martedì 21 Giugno 2016 at 11:14 am | | doubleVie, succede | Nessun commento

Corso di Tecnologie Web Avanzate A.A. 2015/16

Lundì 22 febbraio alle ore 1230, presso il Laboratorio 1, comincia il corso di Tecnologie Web Avanzate. Sul sito di eLearning di Ateneo ci sono ulteriori informazioni.

| Martedì 16 Febbraio 2016 at 3:37 pm | | riCercare, succede, vdm | Nessun commento

Sulla "particella di Dio", vent'anni fa

(S.Benni, da Terra!, Feltrinelli 1983)


LA STORIA DI PADRE MAPPLE
Vent'anni fa Leopold Mapple era il giovane scienziato piú brillante del nostro corso per studenti superdotati all'Istituto di Scienze di Londra. Era un ragazzone di cento chili, roseo e ben vestito. Lo si sarebbe potuto prendere per un ricco rampollo nullafacente: invece era lo scienziato piú importante nella ricerca sulla fisica subatomica. Ma era anche il piú inveterato gaudente, mangione, bevitore, tabagista, donnaiolo e cultore di ogni altra cosa dai piú chiamata vizio.
(..)
Proprio in quei mesi Mapple stava ultimando un esperimento straordinario: era riuscito a costruire una camera a bolle speciale dove era sicuro di scoprire la terza forza elementare, la forza che, diceva, sta all'origine di tutte, e non è né onda né particella, qualcosa di completamente diverso, e definitivo.
"Farò l'ultimo strip-tease alla cosiddetta materia," ci disse, troneggiando tra macerie di lattine di birre, a una festa organizzata la sera prima dell'esperimento. "E quello che resterà alla fine, sarà il principio: altroché Buddha e Javeh e Visnú e altri figuri metà uomo e metà cane e splendenti e resuscitanti e volanti e sibilanti su e giù per il cielo. Basta con il traffico aereo degli impostori! Quello che troveremo al termine del mio esperimento, sarà Dio, a tutti gli effetti di legge: ciò da cui tutto è composto, e creato, e causato: una particella, un'onda, una relazione. Non lancerà fulmini, nel suo nome nessun profeta sarà costretto a massacri, non avrà bisogno di travestirsi da toro di legno per scopare: sarà una formula, tutto li."
(...)
Fragoroso come sempre, Mapple arrivò all'Istituto per l'esperimento. "Bene," disse "ora prendiamo un bell'atomo grassotto e prendiamolo a cazzotti finché non gli cascano giù tutti gli elettrodentoni". Era questo un suo modo colorito di definire gli esperimenti subatomici. Un giovane tecnico si calò
nella grande camera a bolle, dentro la uale sarebbe avvenuto il bombardamento, fino all'ultima particella. Quella mattina Mapple era particolarmente euforico, e ben farcito di birra. Non si accorse che il tecnico si era sdraiato a terra per controllare la temperatura del suolo. Così lo chiuse senza accorgersene dentro la camera, e iniziò il bombardamento. L'esperimento durò otto giorni: per quel tempo, il reparto restò chiuso a tutti. Il nono giorno ecco arrivare Mapple in smoking, reduce dalla solita notte di baldoria. C'eravamo tutti con lui, mentre si avviava alla camera nucleare: “Ragazzi," egli gridava, facendo roteare il bastone d'avorio, "le nuvole di duemila anni di incensi religiosi stanno finalmente per dissolversi. Migliaia di preti invaderanno gli uffici di disoccupazione in tutto il mondo. Nessun bambino verrà mai piú atterrito da purgatori e inferni! Le marmellate in cima agli armadi verranno sterminate, senza paura di ritorsioni. Nelle chiese risuonerà, liberatorio, il tintinnio dei brindisi. Suore nude si concederanno a rabbini infoiati, ex-voto, ex-stole, ex-
messali, tiare, sottanoni e paramenti e ultime cene tutto brucerà, nello stesso fuoco in cui la chiesa ha bruciato i libri,  gli eretici, i villaggi degli infedeli. L'ultima crociata è giunta! L'umanità è salva! Cristo è disceso in terra, anzi è sempre stato li, e io ve lo mostrerò! La causa causarum, la sacra particula, il colui da cui, il primo motore, l'ordo initialis, l'uovo cosmico, il fabbro celeste, il danzatore eterno, l'occhio del Buddha, il kkien, il Wang-
wa, il primo bit, il supremo artefice! Presto a voi in tutto il suo scientifico splendore! Seguitemi!"
E noi lo seguimmo, eccitati, fin davanti alla porta sigillata della camera dell'esperimento, e trattenemmo il fiato insieme a lui, quando lui aprì la porta e vide... vide...

Vide il tecnico, con la barba lunga, e i capelli incolti, con il viso scavato da otto giorni di digiuno, e il camice bianco strappato, che alzava al cielo le mani bruciate dalle ustioni radioattive e gridava: "Sono qui! Sono io, Mapple, finalmente mi hai trovato!" Descrivere il viso di Mapple in quel momento, non mi è possibile: diventò bianco come marmo, gli occhi sembrarono uscirgli dalle orbite, ed egli lanciò un urlo, un urlo che fece tremare i vetri dell'Istituto, e i nostri cuori:
"Nooooooooo!"
Fuggì, travolgendo tutti. Nessuno di noi riuscì a raggiungerlo per spiegargli cosa era veramente successo. Sparì nel nulla e riapparve solo dopo molti giorni, la barba lunga, gli occhi rossi: capimmo subito che era uscito di senno.
"Mapple," cercammo di spiegargli, "quello che hai visto era solo il tecnico dell'Istituto, rimasto chiuso nella tua camera atomica per otto giorni!"
"No, amici," egli disse con voce ispirata, "era Dio! In fondo a ogni atomo, c'è Dio."
Due mesi dopo partì, con questa strana astronave, nello spazio. Da quel giorno egli vola per le galassie, portando la Religione ovunque, nelle stazioni spaziali, nei pianeti, nelle astronavi: non c'è culto o rito o confessione che egli non conosca e commerci. Così sia.

| Mercoledì 04 Luglio 2012 at 10:59 am | | doubleVie, letture, riCercare, succede, varia | Nessun commento

Il sito di Emanuel Donadelli

... e questo è un gancio affinché Google inizi a trovarlo: Emanuel Donadelli, batterista, percussionista, jazz e non solo. :)

| Lunedì 04 Giugno 2012 at 10:27 pm | | succede | Nessun commento

Questa sera: Mattiuzza a Remanzacco

Questa sera alle ore 20.45 presso la Biblioteca Comunale di Remanzacco, ci sarà la presentazione del libro di M.Mattiuzza "il derby della luna". La presentazione è l'ultima del programma invernale della Commissione Biblioteca. 

3 racconti di straordinaria intensità emotiva, onirici e al tempo stesso di quella concretezza che hanno le delusioni,quando investono una creatura e ne segnano il destino. (Mario Brandolin, Messaggero Veneto)

| Giovedì 22 Marzo 2012 at 1:26 pm | | doubleVie, succede | Nessun commento
Tag usati:

Wislawa Szymborska (1923-2012)

Sulla morte senza esagerare

Non si intende di scherzi,
stelle, ponti,
tessitura, miniere, lavoro dei campi,
costruzione di navi e cottura di dolci.
 
Quando conversiamo del domani
intromette la sua ultima parola
a sproposito. Non sa fare neppure ciò
che attiene al suo mestiere:
né scavare una fossa,
né mettere insieme una bara
né rassettare il disordine che lascia.
 
Occupata a uccidere,
lo fa in modo maldestro,
senza metodo né abilità.
Come se con ognuno di noi stesse imparando.
 
Vada per i trionfi,
ma quante disfatte,
colpi a vuoto
e tentativi ripetuti da capo!
 
A volte le manca la forza
di far cadere una mosca in volo.
Più d’un brucola batte in velocità.
Tutti quei bulbi, baccelli,
antenne, pinne, trachee,
piumaggi nuziali e pelame invernale
testimoniano i ritardi
nel suo gravoso lavoro.
 
La cattiva volontà non basta
e anche il nostro aiuto con guerre e rivoluzioni
è, almeno finora, insufficiente.

I cuori battono nelle uova.
Crescono gli scheletri dei neonati.
Dai semi spuntano le prime due foglioline,
e spesso anche grandi alberi all’orizzonte.

Chi ne afferma l’onnipotenza,
egli stesso è la prova vivente
che essa onnipotente non è.

Non c’è vita
che almeno per un attimo
non sia stata immortale.

La morte
è sempre in ritardo di quell’attimo.
Invano scuote la maniglia
d’una porta invisibile.
A nessuno può sottrarre
il tempo raggiunto.

| Mercoledì 01 Febbraio 2012 at 10:36 pm | | doubleVie, succede | Nessun commento
Tag usati: ,

UdineBarCamp

Domani sarò all'UdineBarCamp. Non sono cittadino di Udine, ma qualcuno dovrà pur iniziare a pensare a come può interagire una pubblica amministrazione con i suoi utenti.

UdineBarCamp: Una giornata di lavoro per fare brainstorming insieme e per iniziare a seminare ciò che sarà il futuro web del Comune di Udine

Dove: Udine, Via Savorgnana, sede di Friuli Future Forum

 

Quando: 14 ottobre 2011, 930-17

Cosa: Web e Pubblica Amministrazione. Per iniziare a seminare ciò che sarà il futuro web del Comune di Udine.

| Giovedì 13 Ottobre 2011 at 08:01 am | | riCercare, succede, vdm | Nessun commento
Tag usati: ,

Poesia e vino a Remanzacco: terza serata

La Commissione Biblioteca del Comune di Remanzacco ha ripreso le sue attività e come prima iniziativa si affianca all'Associazione ArteMente e all'enoteca con cucina "Al posto di conversazione" per organizzare tre serate in cui la poesia si accompagnerà alla degustazione di buon vino, all'aperto, nel giardino del locale. La rassegna si intitola "... Al cortile il senso di un piccolo cielo", da un verso di Francesco Tomada.

Domani sera (mercoledì 29 giugno 2011, ultima serata) è la volta di Federica Sansevero, che propone una performance teatrale intitolata "Verso Dioniso e Diona", di cui è autrice ed interprete. Sarà accompagnata dai vini dell'azienda "Graziano Mosolo"

L'ingresso è libero e gratuito. Clicca qui per scaricare la locandina completa.

| Martedì 28 Giugno 2011 at 5:15 pm | | doubleVie, succede | Nessun commento
Tag usati: , , ,

... al cortile il senso di un piccolo cielo: seconda serata

La Commissione Biblioteca del Comune di Remanzacco ha ripreso le sue attività e come prima iniziativa si affianca all'Associazione ArteMente e all'enoteca con cucina "Al posto di conversazione" per organizzare tre serate in cui la poesia si accompagnerà alla degustazione di buon vino, all'aperto, nel giardino del locale.

Dopo la bella prima serata, questa sera (martedì 21 giugno 2011) è la volta delle poetesse Erika Crosara ed Antonella Sbuelz, accompagnate dai vini dell'azienda "Casa delle rose"

L'ingresso è libero e gratuito. Clicca qui per scaricare la locandina completa.

| Martedì 21 Giugno 2011 at 09:55 am | | doubleVie, succede | Nessun commento
Tag usati: ,

Poesia e vino a Remanzacco

La Commissione Biblioteca del Comune di Remanzacco ha ripreso le sue attività e come prima iniziativa si affianca all'Associazione ArteMente e all'enoteca con cucina "Al posto di conversazione" per organizzare tre serate in cui la poesia si accompagnerà alla degustazione di buon vino, all'aperto, nel giardino del locale:

Al cortile il senso / di un piccolo cielo

Poesia e vino sotto le stelle

  • 13 giugno 2011, ore 21: letture dei poeti Giovanni Fierro e Francesco Tomada, con degustazione a cura dell'azienda vinicola "Il borgo dei sapori";
  • 21 giugno 2011, ore 21: letture della poetessa Erika Crosara e della narratrice e poetessa Antonella Sbuelz, con degustazione a cura dell'azienda vinicola "Casa delle rose";
  • 29 giugno 2011, ore 21: "Verso Dioniso e Diona" performance di e con Federica Sansevero, con degustazione a cura dell'azienda vinicola Graziano Mosolo.

 L'ingresso è libero e gratuito. Clicca qui per scaricare la locandina completa.

| Giovedì 09 Giugno 2011 at 8:36 pm | | doubleVie, succede | Nessun commento
Tag usati: , ,

A Udine: 3rd Nottingham Image Analysis Training School

It is our great pleasure to announce the program and invite you to the 3rd Nottingham Image Analysis Training School (NITS) to be held at the University of Udine in Italy in June 2011. The NITS event is being organized by the EU COST Action IC0604 "European Telepathology Network", with support from the University of Udine and of The University of Nottingham (United Kingdom). A world class faculty will be present to provide training in the use of image analysis in Pathology and there will opportunities to develop collaborative links in an informal and relaxed setting.

Further info: http://www.eslide.net/nits2011/.

| Lunedì 23 Maggio 2011 at 11:35 am | | riCercare, succede, vdm | Nessun commento

Festival Internazionale Itinerante di Poesia

“Camminando camminando”  III edizione del Festival Itinerante Internazionale di Poesia  “Acque di Acqua”
www.festivalinternazionalepoesia.it

Parte la carovana della poesia itinerante internazionale. Stazione di partenza Cormòns domenica 22 maggio, quella di arrivo Redipuglia 23 settembre, nel mezzo ben 22 tappe con poesia e musica attraversando cinque nazioni: Repubblica Ceca, Austria, Slovenia, Croazia e Italia, la nostra regione ed il Veneto. Una manifestazione proposta dall’associazione Culturaglobale di Cormòns e associazione Equilibri di Gorizia, denominata “Camminando, Camminando” III edizione del Festival itinerante Internazionale di Poesia “Acqua di acque”, che quest’anno, dopo Celso Macor e Elio Bartolini, ha come poeta di riferimento il compianto Luciano Morandini.

Le tappe:
Cormòns 22/05, Aviano 25/05, Udine 26/05, Trieste 11/06, Cormòns 12/06, Reana del Rojale 15/06, Medea 15/06, Beroun Repubblica Ceca 18/06, Lestizza di Galleriano 18/06, Gorizia 24/06, Campoformido 25/06, Pozzuolo del Friuli 30/06, Fiume/Rijeka Croazia 01/07, Portogruaro 02/07, Romàns d’Isonzo 08/08, Grimacco, Topolò/Toplove 08/08, Gradisca d’Isonzo 16/07, Caporetto/Kobarid Slovenia 16/07, Moraro 08/08, Basiliano 31/08, Seeboden (Carinzia) Austria 10/09, Redipuglia 23/09.

I direttori artistici
Renzo Furlano e Francesco Tomada Culturaglobale Cormòns
Giovanni Fierro Equilibri Gorizia

| Lunedì 23 Maggio 2011 at 11:04 am | | doubleVie, succede | Nessun commento
Tag usati:

Su "Mezza Italia con troppi prof", dal Sole 24 ore Sanità

Ormai un paio di settimane fa mi è capitato di leggere un articolo trovato nella rassegna stampa della CRUI, da cui poi è stato rimosso. L'articolo, uscito sul Sole 24 Ore Sanità di lunedì 24 gennaio 2011, si intitola "Mezza Italia con troppi prof" e riporta una analisi effettuata da Angelo Mastrillo, segretario della Conferenza dei corsi di laurea delle professioni sanitarie. L'articolo si può trovare in diversi punti del Web tra cui qui (in fondo c'è un PDF più leggibile). In sintesi, l'articolo dice che nelle Facoltà italiane di Medicina i docenti sono troppi e scarsamente produttivi.

Bene, l'articolo ha diverse falle per quel che riguarda la valutazione della produttività, tanto che avevo scritto una lettera all'inserto del Sole, ma non ho mai avuto feedback in proposito.  E quindi la lascio qua, a futura memoria (risistemata giusto un po' e con link ove opportuno). Non dico niente sul numero dei docenti, anche se dire che sono troppi senza alcun termine di paragone internazionale lascia il tempo che trova.

Ho letto con interesse l'articolo "Mezza Italia con troppi prof", anche se diversi punti del testo suscitano qualche dubbio, per delle imprecisioni abbastanza cruciali.

Il punto critico principale è quello relativo al concetto di impact factor, perlomeno come illustrato nell'articolo. L'impact factor è un indice di proprietà di ISI/Thomson e del suo database (calcolato peraltro non sull'ultimo anno ma sugli anni precedenti), e pertanto non può essere il dato fornito dal database di SCImago. Ciò che fornisce SCImago, e che nella prima tabella viene chiamato "indice di qualità", è un fattore con un significato un po' diverso, difficilmente interpretabile nella forma "tanti docenti, molti fanno poco e quel poco spesso non vale nemmeno granché".

L'indice di SCImago, derivato anch’esso dai dati bibliografici con una normalizzazione per settore scientifico,  vale 1 quando un'istituzione ha un impatto sulla comunità scientifica pari alla media del suo settore a livello mondiale. Vale più di uno quando l'impatto è maggiore della media, meno di uno quando è meno della media. Quel che ci dice la tabella è che 5 università italiane su 40 hanno un impatto minore della media mondiale (di poco, fino al 91%), una è esattamente nella media, e le altre 34 presentano tutte un impatto maggiore della media delle altre istituzioni equivalenti a livello mondiale. Un risultato che, nei correnti chiari di luna finanziari, si può solo giudicare eccellente.

Un risultato che chiunque può confrontare direttamente anche con i dati pubblici di SCImago reperibili su www.scimagojr.com, dove l'Italia, nel settore Medicina e nell'anno 2009, si piazza settima nazione al mondo per numero di articoli prodotti, quinta per numero totale di citazioni ricevute, sesta per H index, con un numero di citazioni per articolo maggiore di quelle ricevute dagli Stati Uniti. Problemi reali l'università italiana ne ha molti, non c'è bisogno di andare a vederli anche dove non ci sono.

C'è anche almeno un dato che probabilmente deriva da un qualche errore di calcolo: le 112 pubblicazioni medie per docente dell'Università di Torino, nel solo 2009. Come sa chiunque partecipa alla produzione di letteratura scientifica, è un numero improbabile perché la sola scrittura di tutti quegli articoli (uno ogni tre giorni) porterebbe via più tempo di quello necessario a svolgere concretamente le ricerche.

Ricordo infine che, visto che i fondi vengono distribuiti in base alla performance, se anche i 5 atenei sotto la media avessero una performance sopra la media non è che riceverebbero più fondi: ci sarà sempre un ultimo in classifica che, per bravo che sia, prenderà meno di tutti gli altri. O, in altre parole, è per definizione impossibile che tutti siano sopra la media.

| Lunedì 07 Febbraio 2011 at 10:03 am | | succede, vdm | Nessun commento

A Chiusaforte: festa per Cappello

Sabato 5 febbraio alle ore 1830, presso la sala polifunzionale del Comune di Chiusaforte ci sarà finalmente (perché in precedenza rimandata per problemi di salute) la festa dedicata a Pierluigi Cappello. Presenti vari amici tra cui Giorgio Monte e Manuel Buttus del Teatrino del Rifo, il percussionista Emanuel Donadelli, Federico Rossi.E bicchierata finale...

| Mercoledì 02 Febbraio 2011 at 10:31 pm | | doubleVie, succede | Nessun commento

Incontro “Il futuro dell’Università. Coloreremo ancora la materia grigia?”

Il Rettore invita tutto il personale universitario e gli studenti all’incontro –dibattito dal titolo “Il futuro dell’Università. Coloreremo ancora la materia grigia?” che si terrà Giovedì 2 dicembre c.m. alle ore 17,00 presso la sala Ajace in Udine.

| Martedì 30 Novembre 2010 at 10:03 pm | | riCercare, succede, vdm | Nessun commento

Ai Colonos: festa per Cappello

In occasione del Premio Viareggio, gli amici di Cappello  si danno appuntamento per fargli festa: questa sera, alle 20:30, presso l'agriturismo Ai Colonos.
Invitano tutti a passare una serata assieme, leggendo e commentando le sue poesie.

Informazioni sul sito de I colonos.

| Lunedì 06 Settembre 2010 at 10:18 am | | doubleVie, succede | Nessun commento

Pierluigi Cappello vince il premio Viareggio per la poesia

E' appena uscita l'ANSA: Pierluigi Cappello ha vinto il premio Viareggio-Repaci per la poesia col suo ultimo Mandate a dire all'imperatore (Crocetti 2010). Le premiazioni sono domani sera; qualche informazione in più già ora su L'Unità.

| Giovedì 26 Agosto 2010 at 9:48 pm | | doubleVie, succede | Un commento

Pierluigi Cappello a Remanzacco

Martedì 3 agosto alle 21 a Remanzacco Pierluigi Cappello presenta il suo ultimo libro Mandate a dire all'imperatore (Crocetti 2010); lo introduco io. Se è bel tempo siamo all'aperto, nella nuova area di Vico Italico (dietro il Comune), altrimenti in biblioteca. 

UN GIORNO

Il tempo si è diviso grano a grano
a passi lunghi nel buio si è inoltrato nello sguardo
le cose rimangono cose nel giorno senza nome
il bicchiere sul tavolo, la bottiglia
la luce giallina delle sei che ne illumina la cima
stanno lì, tra la mia voce e me
come un pensiero non detto.
La vista non è più quella e sono solo.

| Lunedì 02 Agosto 2010 at 08:23 am | | doubleVie, succede | Nessun commento

PordenoneLegge 2010

Ricevo e volentieri rilancio:

Dal 15 al 19 settembre 2010 si rinnova l’appuntamento con pordenonelegge, la Festa del Libro con gli Autori: è l’undicesima edizione di una tra le più attese manifestazioni dell’agenda culturale italiana. Nel corso del tempo, sia la critica più raffinata che il grande pubblico hanno seguito con passione questo evento, unico nella sua principale caratteristica, che lo differenzia dalle molte altre analoghe manifestazioni: riesce a coniugare la leggerezza sui temi chiacchierati con la profondità nei discorsi seri, la provocazione con l’accademia. Propone così un’idea multiforme della letteratura, intesa come “mondo dei libri”, in un brillante e quanto mai attuale equilibrio tra ricerca e comunicazione, che riesce a dare spazio ai temi e ai protagonisti riconosciuti della realtà artistica e intellettuale, ma anche alle molte novità emergenti sulla scena culturale. Lo scorso anno, distribuiti nei cinque giorni del Festival, gli oltre centocinquanta appuntamenti sono stati affollati da una pacifica invasione di appassionati del libro, che cercavano nella ricca offerta del programma quel particolare percorso di dialoghi, incontri e conferenze in grado di diventare un itinerario nella propria immaginazione attraverso i propri interessi: la “loro” pordenonelegge.

I curatori della manifestazione sono Gian Mario Villalta (Direttore Artistico), Alberto Garlini e Valentina Gasparet.

Un cenno al settore poesia della manifestazione:

Ancora una volta uno spazio di grande qualità, quasi un festival nel festival, viene dedicato alla poesia. Evgenij Evtushenko, forse il più conosciuto dei poeti di tutto il mondo, Michael Kruger, una delle personalità di maggiore rilievo della scena letteraria tedesca e Douglas Dunn, il maggiore poeta scozzese dei nostri giorni, sono gli ospiti stranieri che coronano lo spazio dedicato quest’anno alla poesia. Momenti di speciale attenzione sono dedicati a Fabio Pusterla e Pierluigi Cappello e ai loro recenti, importanti, libri. Una riflessione sulla poesia Europea del novecento è affidata a Massimo Rizzante e Božidar Stanišić. Per celebrare il decimo numero dei Quaderni di Poesia Italiana, che si incamminano verso i venti anni di nuove proposte poetiche, è previsto un omaggio a chi ha pensato, voluto e diretto i quaderni, presentando in questi anni 58 nuovi autori: il poeta Franco Buffoni. A lui e ai suoi quaderni sono dedicati due momenti speciali all’interno del festival, per ricordare, fare il punto sulla situazione e rilanciare la sfida.  Al primo incontro partecipano lo steso Franco Buffoni, Laura Pugno, Antonio Riccardi; al secondo Gabriele Frasca, Luigi Nacci, e il direttore di Lyrikline.org Heiko Strunk – conduce Lello Voce. Di un grande poeta del passato, John Keats, parleranno Elido Fazi e Masolino D’Amico, ripercorrendo gli ultimi anni della romantica vita del poeta, diviso tra difficoltà economiche, problemi familiari e l'amore per Fanny Brawne. Nel corso delle cinque serate del festival, dal mercoledì alla domenica, nella Sala della Vecchia Tipografia Savio si alterneranno alla lettura i poeti presenti a pordenonelegge e altri che, da tutta Italia, vengono per partecipare alla festa: Antonio Turolo, Andrea Ponso, Davide Rondoni, Giovanni Turra, Stefano Raimondi, Sebastiano Gatto, Flavio Santi , Alessandro Canzian, Roberto Cescon, Dario De Nardin, Arnold De Vos, Maria Luigia Longo, Piero Simon Ostan, Federico Rossignoli, Marta Celio, Rossella Renzi, Silvia Salvagnini, Francesca Serragnoli, Mary Barbara Tolusso, Maria Luisa Vezzali, Massimo Gezzi, Laura Pugno, Guido Mazzoni, Massimo Rizzante, Paolo Ruffilli, Fabio Pusterla, Bozidar Stanisic, Emanuele Trevi, Pierluigi Cappello, Franco Buffoni, Gabriele Frasca, Luigi Nacci, Antonio Riccardi, Lello Voce.

Per ulteriori informazioni: www.pordenonelegge.it.

| Giovedì 22 Luglio 2010 at 11:26 am | | doubleVie, succede | Nessun commento

Festival "Acque di acqua": appuntamenti della settimana/3

Ecco altri appuntamenti, nella settimana in corso, per la 2° del edizione Festival itinerante internazionale di poesia (e non solo) “Acque di Acqua”, sempre organizzati da Associazione Culturaglobale e Associazione Equilibri:

Sagrado, Parco Comunale Canale dei Dottori
Giovedì 8 luglio, ore 21.00
letture
Pericle Camuffo, Juri Paljk, Lenka Danhelova, Vincenzo Della Mea, Erika Crosara
musica
Exposurensemble (Mauro Bon/Simone Kodermaz/Roberto Duse/Graziano Kodermaz)
presentazione del nuovo cd Grunt 223

Grimacco, Topolò
Venerdì 9 luglio, al tramonto
letture
Piero Simon Ostan, Maurizio Benedetti, Lenka Danhelova, Mila Bratina, Elisabeth Faller
musica
Veronika Vitazkova, flauto; Nicola Barbagli, oboe

Monfalcone, Piazza Falcone e Borsellino
Venerdì 9 luglio, ore 22.00
letture
Claudio Grisancich, Marina Moretti, Giuseppe Mariuz, Mary Barbara Tolusso, Enrico Colussi
musica
Caludio Cojaniz, pianoforte

Portogruaro, Vivai Bejaflor
Sabato 10 luglio, ore 18.30
letture
Velvet Afri, Piero Simon Ostan, Giacomo Vit, Selene Garcia, Maria Sanchez Puyade, Elisabeth Faller
musica
Porto del Jazz

| Giovedì 08 Luglio 2010 at 1:31 pm | | doubleVie, succede | Nessun commento
Tag usati: